Se Pirandello potesse vederci

Sembra che tutto stia tornando al suo posto. Ho navigato per giorni su di una nave, soffrendo il mal di mare, l’ondeggiare nauseabondo che non mi ha permesso di reggermi in piedi. Ora vedo terra, una piccola speranza in lontananza che s’avvicina sempre più. Spero non sia un’allucinazione. Aspetto solo di sentire qualcuno gridare “Terra, terra!”.

Oggi riflettevo sulle apparenze, su quanto ciò che pensiamo influenzi anche ciò che possiamo essere esteticamente. L’ho notato lungo tutte le attività a cui ho provato ad appassionarmi: c’era un tempo che suonavo rock con la mia chitarra elettrica e io stesso iniziai ad essere ossessionato dal vestirmi “alternative”, borchie, cinte colorate, orecchini, polsini e c’era sempre qualcuno più figo di me che era totalmente un tutt’uno con la musica. In questo momento scrivo dalla biblioteca della facoltà di informatica ed è facile notare come quel meccanismo è visibile anche qui.
Molti studenti si atteggiano da nerd, occhiali, vestiti random, panza, puzza. Ho iniziato a pensare che alcuni ingrassino di proposito. È molto interessante notare come questa gente è quella che agli esami va peggio e di informatica capisce ben poco (non voglio generalizzare), mentre quei pochi che al solo guarlarli puoi dire “questo c’ha carattere”, sono i migliori. Uno dei migliori studenti che ho visto aveva uno stile totalmente bohemien.

Questi pensieri mi distraggono dall’ondeggiare della nave. “A tutta poppa!”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...